mezzanima-luna-d-inchiostro-fronte

MEZZANIMA – LUNA D’INCHIOSTRO

5 su 5 in base a 7 valutazioni del cliente
(7 recensioni dei clienti)

15,50 €

Collana FANTASY
Data di Pubblicazione: MAGGIO 2016
Pagine: 330
Volume formato: 14×22

COD: 9788898971299 Categorie: ,

Descrizione prodotto

SECONDO VOLUME DELLA SAGA MEZZANIMA

Arian e Robin, due ragazzi di 17 anni, uniti da un legame che va ben oltre i poteri che hanno da poco scoperto di avere, si trovano nuovamente a fuggire dalle creature che la Regina continua a sguinzagliare per ucciderli. Infatti, dopo essere riuscita a distruggere la Fortezza dei Custodi, senza catturare i due guerrieri, la sua ira divampa, lasciando una scia di morte e terrore nel Regno.

I due ragazzi, accompagnati dall’inseparabile amico Ren, sono rimasti ormai da soli ad affrontare nemici inimmaginabili, che li porteranno sull’orlo dell’impossibile. Ma questa volta non per scappare: la loro fuga si è trasformata in una battaglia, che arriveranno a combattere insieme, per la loro vita, i loro principi, la loro libertà… e non solo.

Ora, sulle ali piumate di draghi più neri del buio, i tre amici proseguono il loro viaggio attraverso il Regno dell’Ovest, terra di fuoco e di ghiaccio, roccia e cieli sconfinati, in una lotta contro il tempo e la Regina.

Ma ancora una volta la posta in gioco è veramente molta alta…

L’AUTRICE

Monica è una ragazza di sedici anni nata in un piccolo paese in provincia di Reggio Emilia, ama la musica, leggere, scrivere e sognare ad occhi aperti… e non solo.
Da un sogno che la mattina, appena sveglia, ricorda ancora Monica prende spunto per realizzare il suo sogno di bambina, quello di scrivere un libro tutto suo… “MEZZANIMA”.

La prima parte del suo romanzo MEZZANIMA – L’ULTIMA LUNA è stato pubblicato da Eden Editori a Dicembre 2015.

7 recensioni per MEZZANIMA – LUNA D’INCHIOSTRO

  1. 5 di 5

    :

    Ho letto sia il primo che il secondo libro di Monica. Entrambi mi sono piaciuti molto perché sono un genere che adoro, in particolare questi due, oltre che ad una storia fantasy hanno un intreccio di storie d’amicizia e d’amore che durano nonostante il tempo e le sfide.

  2. 5 di 5

    :

    Ho letto anche il secondo libro di Monica Gatto “MEZZANIMA- LUNA D’INCHOSTRO. Cosa posso dire… lo trovo bellissimo oltre che coinvolgente ti emoziona e ti invoglia a leggerlo il più possibile per sapere cosa riserva. Spero di leggere presto che l’autrice ci regali un continuo della storia di questi due ragazzi che mi hanno fatto sognare e partecipare alle loro avventure tenendomi sempre col fiato sospeso. Io consiglio a tutti di leggerlo e di riuscire, come me che non sono più una ragazzina, a sognare.
    Brava Monica

  3. 5 di 5

    :

    Dopo il primo libro ho atteso l’uscita del secondo volume e l’ho letto tutto d’un fiato.Anche stavolta Monica é riuscita a rapirmi e a farmi correre insieme hai personaggi, Robin e Arian, per scoprire cosa gli avrebbe riservato il destino. È un romanzo che ti lascia con il fiato sospeso fino all’ultima pagina, intenso e coinvolgente.Monica lascia molte porte aperte che mi fanno sperare che la sua fantasia possa dar seguito a questi due splendidi libri…
    … mi permetto una riflessione Monica hai 17 anni , se non sai esattamente cosa fare da grande… direi che la scrittrice é una valida idea!
    Brava anche stavolta.
    Leggetelo merita davvero la nostra attenzione.

  4. 5 di 5

    :

    Quando si finisce un libro l’unica cosa di cui si sente il bisogno è avere il seguito sul comodino. Quando si finisce un libro e ci piace, si ha il bisogno e il dovere di continuare a leggere il seguito. Ecco con Mezzanima mi ci sono sentita esattamente così. A primo libro finito mi sono trovata amareggiata all’idea di dover aspettare per continuare la lettura in una nuova avventura, ho contato i mesi e le ore sperando di ricevere notizie dalla casa editrice. Quando poi è arrivato Mezzanima luna d’inchiostro, l’attesa, l’amarezza, l’ansia di buttarmi a capofitto nella lettura, hanno tutti lasciato spazio alla felicità, alla gioia di avere questo nuovo romanzo tra le mani.

    Come da libro precedente, la copertina incuriosisce il lettore. Anche qui ritroviamo la particolarità del tratto a matita, il gioco di luci e ombre che si ha timore di toccare, sfiorare con delicatezza quella che in realtà è semplicemente una copertina e non un universo parallelo.

    Con questo nuovo libro ritroviamo i nostri eroi complementari, ritroviamo un nemico, la Regina, più agguerrita che mai e pronta a vendicarsi con ogni potere inimmaginabile.

    Già dalle prime pagine veniamo catapultati davanti ad un azione interessante dove Arian, Robin e Ren cercano in tutti i modi di aprire il libro magico.

    Di solito nei libri noi lettori veniamo cullati nelle scene, leggere un libro significa civettare con quest’ultimo per poi essere accompagnati, per la maggior parte delle volte, all’interno dei capitoli. L’autrice con Mezzanima invece, ci sbatte in faccia la realtà, nuda e cruda, senza mezzi termini o piccoli attimi di riposo. Insomma già dalla prima pagina eccoci nel libro.

    Aveva capito che il suo posto era quello e non lo era per caso.

    Sin dal primo libro, come ben sapete, ho amato il personaggio di Robin, il suo essere così complessa come ragazza, la sua determinazione e il suo coraggio, il suo timore e la sua voglia di andare avanti comunque, di guardare oltre a tutto il resto.

    Con questo nuovo capitolo, troviamo l’evoluzione dei personaggi. Troviamo una giovane donna più sicura e conscia delle sue azioni, troviamo un giovane Robin consapevole di ciò che vuole e determinato a veder realizzati i suoi progetti. Troviamo Arian pronta a reinventarsi, a mettere tutto in dubbio, se necessario.

    E’ la stessa autrice, ragazzina ancora, che sembra crescere con quei personaggi che ci entrano nella pelle divenendo di carne e di ossa. Troviamo un linguaggio più ricercato, dettagli più minuziosi, troviamo una ricerca assidua del dettaglio, il bisogno di far comprendere il libro e i regni creati.

    Aveva avuto la sua conferma dagli occhi del drago e quello le poteva bastare. sarebbe stata forte. Avrebbe fatto la guerriera e avrebbe dimostrato di essere nata per esserlo.

    E come un fantasy di tutto rispetto ecco che capitolo dopo capitolo affrontiamo il viaggio, l’avventura insieme ai nostri protagonisti, dove di certo non manca qualche vena di divertimento per smorzare la tensione. I personaggi nuovi che appaiono nella scena sono così ricchi di particolari, che se pur in secondo piano, diventano ricchi e completi.

    Lo stile così incalzante ci permette di rabbrividire e rimanere con il fiato sospeso di fronte alla lotta dove il nemico prende il sopravvento, comincia così la lotta, il bisogno di prevalere, il bisogno di
    sapere che i nostri protagonisti possano di nuovo trovar la pace.

    Le pagine verranno così divorate alla ricerca della verità, la magia decantata ci farà guardare le nostre mani per capire se quell’energia che sentiamo sia o meno influenzata dalla scrittura, tiferemo e sproneremo questi giovani guerrieri come se fossero nostri stessi fratelli.

    E’ un romanzo che ha completamente tutto, non manca infatti di certo l’amore che, sbocciando a pieno petto ci lascia sognare che tra i nostri due complementari possa esserci ancora qualche avventura in più.

    Come abile pittrice, l’autrice colora l’atmosfera, dipinge su tela un mondo meraviglioso che può essere considerato già come un film nella nostra testa.

    Ho viaggiato nei regni stringendo la mano dei personaggi descritti, ho volato su ali di drago e ho avuto sentimenti contrastanti per il nemico giurato della scena, mi sono emozionata quando i nostri personaggi sono stati divisi, ho quasi pianto davanti all’amore dei nostri protagonisti, ho vissuto una storia ricca di fantasia e romanticismo.

    Non credo che si possa facilmente lasciare andare una storia del genere, ecco perchè l’autrice sembra quasi lasciare un finale aperto a fine romanzo, quasi per invogliarci a capire che Arian e Robin hanno ancora da raccontare.

    Bello da togliere il fiato.

    Disse addio a tutto quello che era stata. Disse addio a quello che avrebbe potuto e voluto essere. Disse addio al sole che tramontava, chiedendogli di salutare anche per lei la luna. Disse addio a tutto quanto. Si rese libera per l’ultima volta.

  5. 5 di 5

    :

    Che dire… ancora una volta mezzanima ha saputo tenere i miei occhi tra le sue righe fino a consumarmeli.
    Non sono mai stato un grande fan dei libri, ma entrare in un mondo in cui sia gli incubi dei protagonisti che quelli del lettore possano diventare realtá e´ sicuramente un’ esperienza unica ed emozionante.
    leggendolo mi si intravedeva in volto da lontano la mia felicitá nel leggerlo. passavo dai sorrisi da beota a fastidiosi squittii intervallati da facce serie e preoccupate.
    Il coinvolgimento che si prova é tale da dare la sensazione di essere nascosto nell’ombra, osservando tutti gli avvenimenti come se fossimo realmente presenti, una sensazione che si avvertiva anche nel primo libro.

    Accompagnando i protagonisti Arian, Robin ed ovviamente l’immancabile Ren viaggeremmo attraverso luoghi ostili e pericolosi, ricchi di misteri ed a volte con una bellezza unica e apparentemente innocente.
    Ma ai me… chi ha letto il primo volume sa giá che il regno é un luogo pericoloso e che non lascia mai riposare i protagonisti , cosi come mezzanima fa coi lettori spingendoli sempre di piú verso la fine senza quasi mai fermarsi.
    ricco di suspense ed azione difficilmente si riuscirá a chiudere il libro, data la voglia di ricevere le risposte ai fatti posti all’inizio del libro ma che si trovano alla solo alla fine del libro… un motivo valido per divorarlo il prima posibile XD.
    leggendo il libro l’immaginazione viene messa a dura prova visto le splendide e poetiche descrizioni anche dei luoghi piú semplici o comuni ma descriti in un modo tale da renderli i piú belli che si siano mai visti.

    la caratterizzazione dei personaggi poi é veramente stupenda.
    spesso ho avuto l’ impressione che i protagonisti stessero per saltare fuori dal libro sbuffando di qua e di lá, andando in giro per i fatti loro, stuffi e stanchi di quel mondo famelico XD… Sicuramente é difficile non affezionarsi a loro durante la lettura.

    riassumendo “MEZZANIMA- LUNA D’INCHIOSTRO” é semplicente fantastico, capace di coinvolgere il lettore ad un livello tale che pochi altri libri saprebbero fare altretanto.
    E per questo dico un grandissimo grazie a MONICA GATTO per la fantastica esperienza che mi ha fatto vivere attraverso mezzanima.
    Un libro che raccomando sicuramente a tutti i lettori ed non.

  6. 5 di 5

    :

    Ho atteso con impazienza l’uscita del secondo libro di Monica Gatto “MEZZANIMA “ Luna D’inchiostro.
    Impazienza perché il finale del primo mi aveva lasciato un po’ nel vago. Dopo averlo letto, con calma per non farmi sfuggire i richiami e i collegamenti con L’ultima luna, posso dire che ho compreso anche il senso del titolo.
    Il racconto continua ad essere avvincente, in un susseguirsi sempre più incalzante di avventure che coinvolgono, Arian e Robin ed il loro amico Ren e gli altri protagonisti, draghi compresi.
    Ancora una volta, durante la lettura, mi sono sentito trasportare nelle loro avventure, sempre incredibilmente nuove anche se apparentemente simili per il ripetersi dei protagonisti, cosa inevitabile perché si tratta della loro battaglia contro le orde della regina.
    Devo ribadire che, ancora più che nel primo libro, mi sono sentito contagiare dai loro sentimenti a volte di rabbia a volte di paura, ma anche di gioia e di commozione e non posso negare che alcune pagine le ho lette con gli occhi velati. Non aggiungo altro perché non voglio rischiare di svelare i misteri che potrete scoprire leggendolo. Cosa che vi consiglio!!!

  7. 5 di 5

    :

    Eccomi di nuovo qui a complimentarmi con Monica Gatto per la seconda parte di questa avvincente storia che ho apprezzato sin dall’inizio..
    Le vicende narrate ,l’attenzione ai dettagli,la capacita’ di trasmettere i sentimenti e le emozioni dei protagonisti al punto di sentirsi parte della storia e “imprigionati nel regno” ,fanno di questa autrice un giovane talento che spero continui a scrivere per noi ,regalandoci in futuro altre letture così coinvolgenti e piacevoli..
    La seconda parte della storia mi ha “catturato” ancora di più, mi sono letteralmente sentita attratta e partecipe dal susseguirsi di vicende che hanno coinvolto i protagonisti,un vortice d’eventi ,colpi di scena , emozioni capaci d’incollarti a quelle pagine con forte curiosità, con il desiderio di conoscere quale destino verrà riservato ad ogni personaggio cui inevitabilmente ci si affeziona. .
    Grazie quindi a Monica Gatto e un grande augurio per il futuro. .io personalmente rimango in attesa di nuove letture che spero ci proporrai al più presto!

Aggiungi una recensione